Fiore di Bach Mustard

 


Chi ha bisogno del Fiore di Bach Mustard è una persona che trascorre momenti della vita in malinconia o in totale disperazione senza un apparente motivo, si isola da tutti perché gli è difficile nascondere questo stato d'animo.

Di solito trascorre la vita con molta serietà e a volte non vive l'emozione perché ha paura di soffrire, in questo modo crea un blocco emozionale; è come se in quel momento, cioè quando si verifica l'evento brutto, non sente la sofferenza perché prende la vita per come viene.

Trascorso del tempo, cioè quando la persona sembra aver superato quel momento difficile della sua vita, si rilassa e involontariamente si ha uno sblocco dell'emozione trattenuta generandosi malinconia e disperazione; la persona piange disperata senza apparente ragione e solo dopo un pò di tempo ritorna la serenità, “la quiete dopo la tempesta”. Il problema nasce quando questa depressione non va via facilmente oppure ritorna spesso, ed è proprio qui che per la persona inizia una sofferenza insopportabile, a causa della quale non vede più via d'uscita e nessuno la può aiutare.

Nota bene: un consiglio che posso dare è che quando si verificano le tragedie, le brutte notizie o le delusioni, è importante non trattenere l'emozione ma provare a viverla!!!
 

Le frasi tipiche della persona che ha bisogno del Fiore di Bach Mustard

quando piove mi viene una tristezza!!!
ho tutto! Ma mi sento vuota e triste!!!
almeno due volte l'anno vado in depressione senza motivo!!!
mi viene da piangere senza una ragione precisa!!!
sono triste non riesco a nasconderlo, meglio stare sola!!!
quando sono giù di morale voglio stare solo!!!
mi sento vuoto!!!
questa volta sembra non ci sia via d'uscita a questa depressione!!!
spesso vado in chiesa e piango senza motivo!!!
a volte piango disperatamene e vado a chiedere aiuto ai mie cari defunti!!!

 

 

I sintomi tipici della persona che ha bisogno del Fiore di Bach Mustard

disinteresse;

assenza del desiderio;

insonnia;

pianto disperato;

assenza dell'appetito;

vertigini;

vomito;

nausea;

depressione endogena;

ansia;

riflessi deboli;

mal di testa;

tristezza senza motivo;

 

Mustard equilibrato

Il rimedio floreale agisce da subito, la persona ritrova la serenità e dopo non riesce a dare una spiegazione di cosa sia successo. Mustard è magico per me, fa ritrovare la felicità nelle piccole cose oramai dimenticate come una passeggiata al lago, stare al sole, curare le piante, gli animali; rende la persona serena e le fa dimenticare il potere, il possesso e la fama, capaci solo ad allontanare dal senso della vita.

                                                                             Di Graziano Petrucciani
 
Principio Transpersonale del Fiore di Bach Mustard 
Depressione, Sindromi Endocrine, Insonnia

Disarmonia: Depressione

Atti del 3° Congresso A.M.I.F.
Associazione Medici Italiana Floriterapia

Autore:

Prof. Ermanno Paolelli
- Titolare della Cattedra di Psichiatria Biologica
Facoltà di Medicina
Università di Scienze Umane e Tecnologiche
L.U.de.S. di Lugano ( Svizzera )
- Fondatore e Presidente dell’A.M.I.F.

Fiore di Bach Mustard
In fase di studio
Principio Transpersonale: depressione, compressione, oppressione
Ci sono alcuni riferimenti sull'uso di quest'essenza nell'abbassamento delle difese organiche, anche quando quest'ultimo non è in relazione con la depressione in senso psicologico, il che del resto ci appare logico ed è confermato persino dalla medicina allopatica, la quale ha fatto studi che mettono in relazione i due fatti,

Fonte: Manuale per l'applicazione locale dei Fiori di Bach
Autore: Ricardo Orozco si è laureato in Medicina all0Università di Barcellona nel 1982. Ha studiato agopuntura, chiropratica e floriterapia.

http://www.equilibrioemozionale.com/site/master.asp?id=45

 
 
FIORE DI BACH MUSTARD – STINTOMI CHIAVE

---------- Periodi di profonda malinconia vanno e vengono improvvisamente, senza una causa apparente.

REAZIONE NELLO STATO BLOCCATO

  • mancanza di slancio; non si ha più voglia di nulla;

  • si piange facilmente; spesso si è costretti a versare lacrime;

  • non si riesce più a gioire;

  • si ha la sensazione che il tempo scorra più lentamente;

  • non si lascia più spazio alle impressioni esterne;

  • non si ha più voglia di muoversi;

  • un nonnulla fa saltare la mosca al naso;

  • ci si sente improvvisamente abbattuti e oppressi;

  • profonda malinconia, dolore universale;

  • cala dal cielo qualcosa di pesante, nero, sconosciuto; l’anima si rattrista;

  • la tetraggine scende dal cielo sereno a circondare la personalità come una nube nera;

  • ci si sente esclusi dalla vita normale; tute le luci sono spente, come se dentro di noi fosso il giorno dei morti;

  • non si trova un nesso logico tra questo stato e la propria esistenza;

  • cupa malinconia, nella quale si percepisce appena il presente;

  • sprofondato nell’introversione, prigioniero della tristezza;

  • non si riesce a superare quest’umore neanche in presenza di altri;

  • non si riesce a sottrarsi a quest’umore con argomenti ragionevoli;

  • si resta in balia di questo sentimento finchè non sparisce da solo, improvvisamente; allora si è come liberati da una prigionia;

  • si teme questo stato perché non lo si può dominare;

AVETE BISOGNO DI QUESTO FIORE, SE ALMENO DUE DELLE REAZIONI INDICATE CORRISPONDONO PERFETTAMENTE ALLA VOSTRA SITUAZIONE ATTUALE.

Potenziale positivo

  • ci si sente trasportare dalla corrente della vita;

  • si accetta l’alternarsi preordinato delle maree, nella consapevolezza che la gioia tornerà sempre, così come il sole esce dalle nuvole;

  • anche nei giorni più cupi si va avanti con lucida coscienza e fiducia interiore;

  • persone ricche di sentimenti e di profonda sensibilità;
     

FORMULE DI FORZA
SONO LEGGERO”
SONO SERENO”
VADO VERSO LA LUCE”

 

Fonte: Il Grande libro dei Fiori di Bach
Autore: Mechthild Scheffer

 

Le persone che hanno bisogno di Mustard soffrono di periodi di profonda depressione, che compaiono senza causa apparente o senza un motivo esterno, e altrettanto inspiegabilmente scompaiono. Come scrive Bach, sembra che: «una nube fredda e scura le avvolga e tolga loro la luce e la gioia di vivere» Esse descrivono questo stato come una sensazione di totale vuoto interiore, in cui tutto sembra improvvisamente privo di senso e cupo, come se qualcuno avesse spento la luce. Questi stati d'animo, che compaiono sotto forma di veri e propri accessi, come un fulmine a ciel sereno, possono variare dalla malinconia alla tristezza, alla svogliatezza, al cattivo umore immotivato, fino ad arrivare a vere e proprie depressioni profonde. In medicina vengono definite depressioni endogene, cioè provenienti dall'interno, poiché si manifestano senza una causa esterna individuabile.
Sembrano spesso pensierosi e lenti nelle reazioni fisiche, perché la depressione quasi li paralizza nelle loro attività. Desiderando rimanere soli con i loro problemi, rifuggono il mondo circostante. Soffrono sovente di mancanza di appetito, disturbi del sonno, mal di testa e di un senso di malessere fisico non ben definibile.
Questi disturbi non compaiono necessariamente in tutti i pazienti Mustard, nei casi più lievi infatti si manifesta solo una depressione immotivata senza altri sintomi. Qualora si presentino, sono però da intendersi come rimando a Mustard, soprattutto quando per questi disturbi non è stata individuata nessun'altra causa.
Per questo motivo Gòtz Blome consiglia Mustard anche nei cosiddetti casi di depressione larvata, cioè nascosta, di cui il paziente non è consapevole e che spesso viene supposta come causa di malattia in presenza di disturbi fisici che non hanno dato reperti clinici patologici. Egli scrive: «Nei casi di depressione larvata è soprattutto consigliabile Mustard. Ad un'osservazione più attenta della persona nel complesso si potrà riconoscere la componente depressiva dai sintomi fisici che la accompagnano. Sostanzialmente l'organismo cerca sempre di somatizzare o di rendere consapevole attraverso il corpo il problema insolubile a livello interiore» 
A questo proposito bisognerebbe però rilevare che la diagnosi di «depressione larvata» spesso viene fatta erroneamente, infatti in molti di questi casi servendosi dei metodi diagnostici della medicina naturale sarebbe senz'altro possibile individuare la causa della malattia.

Fonte:  Nuove Terapie con i Fiori di Bach di Dietmar Kramer 


Per quanto riguarda la condizione emotiva, Mustard denota uno stato depressivo che attende inosservato un'opportunità e che ha origine dal passato, da un evento sepolto in profondità, di cui si è persa memoria. Se esaminiamo la storia naturale della pianta notiamo due fenomeni: in primo luogo, la tenebra che offusca «la luce e la gioia di vivere» proviene dall'interno dellaterra, nasce dalle esperienze passate, dal karma se vogliamo, che l'individuo serba in sé quale materiale irrisolto, quale seme non germogliato. Per ricorrere a un'analogia diversa, è come il bagaglio psicologico che molti si portano dietro, ricco di elementi ignoti. In secondo luogo, Mustard cresce solo quando un campo viene lasciato incolto, vuoto. Lo stato omonimo insorge in seguito a un'alterazione del modello stabilito di vita (aratura) e si radica nella mente solo a causa di un'assenza della volontà (campo incolto, vuoto).
Mustard è, pertanto, un modello opportunistico di interferenza, una forma di possessione, che si instaura solo grazie alla debolezza dell'ospite, come si evince dalle teorie di alcuni autori che parlano di forze oscure che ottenebrano l'anima, di separazione e di perdita dello stato di grazia.  L'immagine di un campo vuoto, arato o persino di terra smossa, evoca tali idee. C'è, in effetti, qualcosa si innaturale in un campo privo di piante. Oggi, quando i coltivatori cospargono la terra di diserbanti prima di arare e seminare, viene spontaneo chiedersi quale effetto abbia tale pratica sulla psiche del pianeta. Sterminiamo tutte le piante in un terreno e che cosa vi penetra dopo? La psiche del pianeta potrebbe sembrare un concetto troppo astruso ma, se riflettiamo bene, la relazione complessa di una pianta con la terra, la biodiversità e l'acutezza di pensiero sono i veri fattori che vengono sconvolti dal bulldozer del materialismo. 1 coltivatori aumentano il raccolto eliminando qualsiasi fonte di competizione indesiderata, con l risultato che oggi la senape selvatica cresce di rado nei campi coltivabili. Ma la sua estinzione quale specie ci tutela dalle “nubi scure, fredde” della depressione?

Fonte: Fiori di Bach Forma e Funzioni di Julian Barnard 

Ogni azione DISPERSA da Wild Oat ritorna indietro, come in una sorta di legge del contrappasso, a COMPRIMERE e schiacciare l'animo di Mustard
Permanere in questo stato dove non vi è apparentemente alcuna via d'uscita, è un qualcosa che schiaccia l'anima, la COMPRIME con la sua morsa ed annienta ogni forma di comunicazione con il Vero Sé.
Ma se è vero, come è vero, che la malattia serve ad ognuno di noi per indicarci la strada che ci porta alla salvezza, M. porta con se il messaggio prezioso della DISTENSIONE.
In una condizione quale quella di Mustard, vissuta come se fosse immutabile ed infinita, l'unica cosa che è possibile fare è appunto fermarsi, fare un bel respiro e DISTENDERE la nostra mente in maniera tale da poter riflettere sulla propria condizione umana ed in particolare CONCENTRARSI, sul miglior modo di affrontare il personale percorso di vita.

Fonte:  La Floriterapia di Bach  Ultime Frontiere della Tradizione, Dr. Maurizio Lupardini.

Triade: FIORE RADICE Oak-FIORE EMERGENTE Mustard-FIORE SVILUPPO Scleranthus.

• Si possiedono un ferreo senso del dovere e un'inflessibile forza di volontà, perciò si vive la vita come se fosse un'eterna lotta, senza mai chiedere aiuto ad alcuno,
• Vi è una profonda malinconia, refrattaria ad ogni stratagemma, che se ne va da sola così com'è venuta, senza un'apparente ragione,
• Si oscilla impulsivamente e in maniera confusa tra stati d'animo diametralmente opposti, evidenziando una notevole labilità emotiva,

Fonte:  Il Sentiero dell'anima . Nuova Ipsa Editore srl, Via G. Crispi 50, 90145, Palermo, Dr. Stefano Boschi.

Strategie terapeutiche
Nei casi più difficili ricorro all'associazione con la fitoterapia (iperico) e con un buon supporto psicoterapeutico. Se la paziente fa uso di psicofarmaci, si opera di solito, d'accordo con il suo psichiatra, una sostituzione molto lenta e graduale con i rimedi floreali. Nei casi gravi riusciamo a ottenere solo una riduzione delle dosi farmacologiche, ma per noi è già un grande successo. Inoltre, anche se gli psicofarmaci attutiscono i sintomi più gravi, i fiori sicuramente danno dei miglioramenti più personalizzati e specifici del tono dell'umore. Ci sono già diverse esperienze in merito riferite da colleghi psichiatri e floriterapeuti . Ovviamente bisogna sempre operare con molta prudenza e solamente sotto stretto controllo medico (sono farmaci potenti che danno assuefazione e grosse reazioni dopo sospensione immediata).

Fonte: Floriterapia al femminile. Ed. tecniche Nuove, via Eritrea 21, 20157 MIlano, Dott.ssa Marcella Saponaro.



Ricerca personalizzata




Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it







La floriterapia appartiene alla grande famiglia della medicina psicosomatica. Il professor Rocco Carbone, docente di Medicina naturale dell'Università degli Studi Guglielmo Marconi, ci svela quali sono le proprietà dei Fiori di Bach e in che modo aiutano a vivere meglio.



Acquista Online su SorgenteNatura.it








Fiori di Bach - Set Completo Estratti Floreali 40 flaconi da 10ml
Fiori di Bach - Set Completo Estratti Floreali 40 flaconi da 10ml
187,00 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it